FORGOT YOUR DETAILS?

CARRELLI SU MONOROTAIA

ESEMPI DI IMPIEGO K10
Le possibilità di impiego di impianti SITRAIN K10 sono molteplici.Questi impianti trovano applicazione in tutti quei casi in cui tra due o piu’ posti si svolge un traffico continuo di documenti e materiali vari.

Ecco alcuni esempi di impiego:

Settore amministrativo: entrata e uscita posta atti e pratiche d’archivio, documenti, cancelleria e tabulati d’elaboratore

Ospedali: cartelle cliniche (atti), radiografie medicinali, prelievi per esami e strumenti medici

Commercio e magazzinaggio oggetti di piccole dimensioni,documenti di ordinazione e di spedizione

Biblioteche: libri, riviste

Editoria: materiali di stampa, annunci

Farmacie: medicinali

 

PROGETTAZIONE

Per la progettazione di un trasportatore a carrelli è opportuno conoscere lo svolgimento organizzativo delle attività nei settori di impiego. E’ percio’ consigliabile un esame particolareggiato dello svolgimento delle comunicazioni.
Per la risoluzione di problemi e per la realizzazione degli impianti sono disponibili le pluriennali esperienze della SITRAIN nel settore dei trasporti interni.

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO DELL’IMPIANTO

I contenitori si muovono per trazione propria su profilati unificati (canali) che possono essere installati sia orizzontalmente sia verticalmente. L’ingresso e l’uscita dei contenitori avvengono nelle stazioni di spedizione e di ricevimento.A seconda delle esigenze ambientali,nei tratti orizzontali i contenitori possono viaggiare in posizione normale o capovolta. Grazie all’impiego di scambi, i contenitori i possono cambiare percorso.
Il contenitore completo consta del carrello con azionamento propio e organi di impostazione della destinazione nonchè del contenitore vero e propio in cui viene racchiuso il materiale da trasportare.
In un impianto è possibile impiegare insieme differenti tipi di contenitori.
Per particolari casi d’impiego esistono inoltre contenitori speciali.

Velocita’ media di spostamento:
tratti verticali 0,5 m/s
tratti orizzontali 0,6 m/s
Tensione d’esercizio: 24 V

SISTEMA DI ESERCIZIO E CONFIGURAZIONE DELL’IMPIANTO

IMPIANTI A SCAMBI

Gli impianti a scambi consentono il traffico diretto tra le stazioni di spedizione e quelle di ricevimento.Il collegamento tra le singole stazioni è costituito da un profilato metallico a banda continua,installato orizzontalmente oppure verticalmente. Le stazioni sono connesse al sistema tramite scambi. L’instradamento verso le destinazioni avviene automaticamente tramite memorizzazione del codice relativo alla stazione desiderata impostato sul carrello trasportatore.
A seconda della capacita’ di traffico richiesta,vengono inserite stazioni a servizio reversibile o di transito.
Nelle stazioni reversibili i carrelli trasportatori in arrivo e in partenza viaggiano sullo stesso binario in direzioni opposte.Nelle stazioni di transito realizzate a uno o a piu’ binari con relativi scambi,i carrelli trasportatori in arrivo e in partenza viaggiano nella medesima direzione. Con cio’ è possibile ottenere un traffico contemporaneo ed indipendente sia in arrivo che in partenza.
Per questa ragione la stazione di transito ha una maggiore capacita’ di traffico rispetto a quella reversibile. La lunghezza dei binari di stazione puo’ essere variata a seconda delle esigenze di traffico (capacita’ del deposito per immagazzinaggio carrelli) e delle condizioni ambientali.

 

Vai alla GALLERY di Carrelli su Monorotaia

1

 

TOP

Questo sito utilizza cookie per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi